Successivo » « Precedente

Telefonia mobile, ecco il documento sull'asta delle frequenze

La "fame" di banda larga degli operatori di telefonia mobile – complice una rete che scricchiola sotto i colpi di "chiavette" e smartphone – potrebbe essere finalmente placata. Arrivano le regole per l’asta delle nuove frequenze da dedicare ai cellulari del futuro, le stesse liberate dal trasloco, non ancora completato, delle televisioni dall’analogico al digitale. Un documento corposo quello che l’Agcom metterà in consultazione pubblica per i prossimi trenta giorni.

SCARICA IL DOCUMENTO DELL'AGCOM SULL'ASTA DELLE FREQUENZE (in Pdf, 400 Kb)

Le frequenze che verranno messe all’asta forse già prima dell’estate ma più presumibilmente in autunno sono il doppio di quelle del 2000: circa 300 Mhz contro i 145 dell’Umts, per la prima asta italiana multifrequenza che prevede le licenze per lo spettro a 800 Mhz, il più pregiato, insieme con quelli a 1,8 e 2,6 Gigahertz (liberati dal ministero della Difesa), e 2 Gigahertz.

Articoli consigliati

Pagine

Album Fotografici

I nostri blog